La religiosità preistorica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La religiosità preistorica

Messaggio  Sebastiano il Sab Nov 08, 2008 4:29 pm

Forme liturgiche e mistiche delle popolazioni preistoriche...

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La religiosità preistorica

Messaggio  Diogene il Mar Dic 02, 2008 8:23 pm



La religiosità dell'uomo preistorico

Angelica Portagnuolo

09/06/2008

Con la fine del Paleolitico Medio e la comparsa dell'homo di Neanderthal, appaiono le prime documentazioni afferenti alla sfera religiosa con le pratiche di sepoltura e il culto dei morti.

Sarà solo col Paleolitico Superiore, periodo contraddistinto da uno stretto legame dell'uomo con la natura, che si avrà un'esplosione dell'arte espressa con le raffigurazioni parietali nelle caverne, con le sepolture su roccia e con le statuette.

Le prime rappresentazioni di carattere naturalistico ritraggono bisonti, cavalli, cervi isolati o in gruppi ed in alcuni casi, le figure appaiono sovrapposte fra loro o affiancate a figure umane o a segni tettiformi, come nel caso dei bisonti ritrovati a Font de Gaume in Dordogna.

Accanto alle figure maschili, rappresentate in numero ristretto, appaiono quelle femminili.

Si tratta delle cosiddette "Veneri del Paleolitico", le Dee Madri simbolo di fertilità, rappresentate con seni, fianchi e glutei prominenti. Durante la fase paleolitica (ancor prima della scoperta dell’agricoltura), la donna rappresenta la Dea Madre Universale, genitrice delle origini, dalla quale hanno origine gli uomini, gli animali, i frutti della natura.

Col Neolitico da un lato si farà strada la civiltà degli allevatori e dei pastori, retta da una struttura patriarcale, dall’altro quella degli agricoltori che presenterà aspetti del matriarcato.

Come riflesso religioso di questo dualismo economico-sociale, da una parte presso i pastori prevarrà la religione del Cielo Padre (perché dal cielo proviene la pioggia che fa nascere e crescere l’erba necessaria al pascolo e alla vita umana) e del Signore degli Animali (da lui, infatti, dipende la cattura della selvaggina e l’esito positivo della caccia), dall’altra, presso gli agricoltori la religione della Madre Terra...

(per leggere il resto dell'articolo: http://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.3329)
avatar
Diogene

Maschile Numero di messaggi : 62
Data d'iscrizione : 19.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La religiosità preistorica

Messaggio  Sebastiano il Mer Dic 03, 2008 10:33 pm

Alcune immagini della grotta di Lascaux (FR)












_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La religiosità preistorica

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum