Voi... scrittori e poeti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Dom Nov 09, 2008 1:54 am

Se vi dilettate con la scrittura, il racconto, il romanzo o la poesia, ecco uno spazio per presentare estratti delle vostre opere, farle conoscere e commentare dalla comunità del forum...

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Ven Dic 05, 2008 3:20 pm

Una mia poesia, intitolata "la parola dei saggi"

Osservate il riflesso del sole
discendere e danzare
sulla superficie del lago:
lumi, bagliori e scintille,
che tuttavia si perdono,
e sbiadiscono effimeri,
nell'oscurità dei flutti.
Eppure, nei fondali,
qualcosa é stato rischiarato

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  orchidea il Sab Dic 06, 2008 2:48 am

Questi bei versi metaforici vogliono dire che mai nessun insegnamento va perduto...
avatar
orchidea

Femminile Numero di messaggi : 35
Data d'iscrizione : 10.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Sab Dic 06, 2008 10:58 pm

Beh, sì, più o meno il significato é quello... giocando sulla differenza fra ciò che può apparire in superficie (la dispersione) e quel che realmente accade nei fondali, sotto la superficie (il progressivo rischiararsi)...

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Dom Dic 14, 2008 10:33 pm

Alcune poesie d'amore risalenti a qualche anno fa...

"Stella eternamente brillante, amore sognato,
tenero incanto annegato nell'oblio.
Taciturno universo onnipresente, parlami,
e ricordami sogni estatici, malinconiche profezie,
romantiche emozioni
"

"Nei tuoi occhi scorgo soltanto luce.
Luce nel volto, nei capelli dai riflessi dorati,
nel sorriso radioso.
Luce nel cuore, nel corpo e nell'animo delicato,
spirito solare di una ninfa,
anima pura che vive di solo amore...
Amore profondo, perfetto e giocondo.
Astro brillante del firmamento terreno,
sole più grande dell'universo intero.
Vivo di te, e della tua bellezza,
del contemplare la tua letizia
"

"Come l'aurora incendia i colli di roseo splendore,
e l'alba candeggia radiosa le valli d'estate,
il lume fiammante del sole di mezzogiorno
inonda i prati e costella i laghi di stelle e bagliori.
Come il pomeriggio riporta la pace sui borghi assolati,
e la sua ombra ravviva il colore dei fiori
abbagliati dall'astro lucente, di sera
il tramonto accende le nubi di fuoco scarlatto,
reso viola e poi blu dal crepuscolo,
di nero ammantato dalla notte silenziosa.
Così non avviene nei tuoi occhi,
che il vespro non oscura.
L'universo iridato dei tuoi occhi,
bruni, dorati, fulvi al mutar del sole,
come perle cangianti,
frutti autunnali dell'albero di castagno.
Nemmeno l'ora più buia può adombrare
la luce del tuo sguardo,
che più di un diamante
risplende e zampilla di riflessi incantevoli
".

"Sognando eterea bellezza,
amo scrutare teneri istanti,
ancora non osservati.
Saper evocare bellezza ancestrale,
saper trovare infinito amore
nell'ombra secolare
e bere antichi silenzi
tramutandoli in animate note,
o trovare universali ore, attimi, minuti,
ove ricordare emozioni primigenie.
Emozioni riemerse sognando:
echi malinconici, passioni, ricordi eterni...
"

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Dom Dic 14, 2008 10:38 pm

Altre due poesie, sempre amorose, che avevo tentato di scrivere in latino (per quelle che erano le mie conoscenze scolastiche)... forse con alcune imperfezioni... ma perché non pubblicarle?

"In semper florens hortum tui oculorum,
amo cernere vocis imago longinqua
saltationis silvestris iucundae nymphae,
unica ex omnibus idonea carpendo
mellem apis amor
".

"Solum venustem, virtutem et pulchritudinem
in te cerno.
Non est solim qui tu non perstringis
cum lucem tua.
Ut fulgens gladium animum et mentem transondis
".

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Mer Dic 17, 2008 3:22 pm

Oggi ho pubblicato su "Veritas" questa poesia mistica, intitolata "Cantico" (dal nome del celebre libro biblico al quale é liberamente ispirata)

Come puoi, mia amata, rimanere indifferente al mio amore? Come puoi ignorare quanto è profondo il mio desiderio di te? Eppure, ogni mio gesto, ogni mio pensiero, ogni mia opera, è compiuto nella speranza di vederti tornare da me. Come puoi non ricordarti di me? Eppure ti ho sempre amata più di ogni altra cosa! Come puoi aver dimenticato chi sono? Eppure ho sempre vissuto per te!
Ho fatto qualsiasi cosa perché tu ti accorgessi del mio amore… mi sono umiliato, ti ho cercata per un’eternità, ti ho sempre seguita, ovunque tu andassi! Potrei dirti tutto ciò che hai fatto da quando mi hai abbandonato… conosco i tuoi sogni, i tuoi sospiri… so dove vivi, cosa ti piace fare, e quel che non ti piace! So tutto di te. Io e te siamo una cosa sola. Ma tu sembri averlo dimenticato…
(leggi il resto del cantico su: http://veritas2012.blogspot.com/2008/12/cantico.html)

Naturalmente si tratta di una "lettera d'amore" da interpretare...

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Diogene il Mer Dic 17, 2008 3:41 pm

Veramente fantastico seba! Direi persino commovente... un bellissimo inno del Dio sposo all'Anima sposa!
avatar
Diogene

Maschile Numero di messaggi : 62
Data d'iscrizione : 19.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Con uno scritto...

Messaggio  aisha il Mer Feb 11, 2009 4:42 pm

...mi presento! E' la prima volta che scrivo in questo forum e lo faccio postando un mio piccolo racconto...

Gaia attendeva quel giorno con una certa ansiosità, con un'aspettativa ottimista, ma anche con tutta la
leggerezza del cuore che da sempre la caratterizzava. Erano ormai diversi mesi che non sembrava succedere
nulla di speciale, le giornate invernali si erano susseguite senza sole e aveva piovuto molto. La terra
era carica d'acqua e l'aria pesante di umidità. Un cielo quasi sempre grigio sembrava immobile sopra le sue
giornate che si svolgevano con un certo ritmo monotono, quasi cantilenante.
All'inizio dell'inverno, quando avevano iniziato le pioggie ed il freddo, Gaia era quasi insofferente e,
anche se la Primavera era ancora tanto lontana, già l'attendeva sentendo il calore estivo, che il suo corpo
aveva raccolto, dissolversi velocemente.
Durante l'Autunno si era preparata, senza rendersene quasi conto, al lungo Inverno che l'attendeva. Seguendo
il ritmo delle stagioni, si era preparata un piccolo e caldo spazio luminoso dove attendere il ritorno del Sole.
L'insofferenza piano piano si era dissipata, il suo respiro, di giorno in giorno, si era fatto più lieve e ritmico,
i suoi movimenti più contenuti e più lenti, quasi come la natura che riposa durante le stagioni fredde, per
poi esplodere di vita e colori al ritorno della bella stagione.
Gaia amava pensarsi come un semino posato nel terreno, un semino che durante il freddo inverno riposa nella gelida
terra, a volte ammantata di una candida coperta di neve.
Com'è paziente la natura, si ripeteva spesso, come sa attendere il giusto tempo per mesi interi, con lentezza e
saggezza, coltivando il suo spazio caldo, fino a quando giunge il momento per germinare.
Mancavano pochi giorni ormai all'equinozio di primavera, il sole piano piano tornava a scaldare le sue giornate,
e si sentiva in tutta la campagna circorstante come un fremere di vita ancora inespressa. Nel suo vasetto di vetro,
riempito con umido cotone, due piccoli e scuri fagioli stavano mettendo radice. Gaia sapeva che tra poco,
sarebbe giunto il momento di spostarli in un vaso di terra e posare il vaso in un punto il cui il sole potesse
aiutare quella nuova vita a crescere.
Era molto ansiosa di vedere come sarebbe stata la sua piantina di fagioli color della terra scura e fertile.

aisha

Femminile Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 11.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Mer Feb 11, 2009 7:42 pm

Ciao aisha, benvenuta e complimenti per il tuo scritto. Very Happy Wink

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  aisha il Gio Feb 12, 2009 12:07 pm

Grazie Sebastiano per aver apprezzato il mio piccolo e primo racconto. Solitamente scrivo poesie.
Se hai il desiderio di farlo mi scriveresti due righe, anche qui sul forum, per dirmi come lo legge un attento osservatore di simboli come te? L'ho intenzionalmente impostato su unn duplice piano che penso sia piuttosto evidente, ma magari tu cogli cose che non so nemmeno di aver inserito Very Happy

Aisha

aisha

Femminile Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 11.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Gio Feb 12, 2009 11:04 pm

Cara Aisha, purtroppo gli impegni di questi giorni non mi permettono di dedicare al tuo scritto le riflessioni che meriterebbe... però leggendolo, così su due piedi, mi vengono in mente certi pensieri che ho esposto in questo articolo... http://riflessioni.it/simbologia/viriditas.htm

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Il luogo sacro

Messaggio  aisha il Mar Mar 24, 2009 10:44 am

Cari amici, mi permetto di inoltrarvi uno dei miei ultimi scritti essendomi stato suggerito che possa essere di qualche interesse per alcuni di voi.


Il luogo sacro

Lenta, dolce, silenziosa, calava la notte anche su quel giorno.
Sinuosa e sensuale la luce della Luna filtrava tra gli spiragli dei rami fitti
di Primavera e toccava fertile la terra umida. Rumori d'inquietudine
si accovacciavano tra il fogliame.
Nessuno mai sarebbe penetrato in quei luoghi sacri. Solo gli dei conoscevano
la via che vi conduceva e custodivano gelosamente questo segreto.
Vi era un totale silenzio, solo sparuti rumori solcavano l'aria. Rumori di foglie
sospinte dal vento, la corsa veloce di una lepre, nulla più.
Lì si incontravano i pensieri degli uomini, i loro moti d'animo, lì le ferite
si rimarginavano. Era un non-luogo, eppure era assai
visitato da inconsapevoli viandanti.
Gli dei si prendevano cura ogni notte di questi strani viaggiatori, che sostavano
il tempo di un pianto, spezzavano a volte il silenzio con urli improvvisi
e agghiaccianti per poi andarsene con il sorriso.
Era un luogo sacro, un non-luogo, solo gli dei conoscevano la via che vi conduceva.
Ed ogni notte vi conducevano fragili uomini a risanare le loro ferite.
Viaggi astrali, viaggi divini, viaggi che solo alla parte più divina degli
uomini era dato di compiere. Uomini, che spesso nemmeno sapevano di averla una
parte divina.
Calava la notte, gli dei lo condussero al luogo sacro mentre
dormiva dopo quel giorno terrificante. Le sue ferite erano molto profonde.
Sanguinavano copiosamente.
Si riunirono in cerchio attorno a lui e, come se nemmeno
fosse stato lì, ripresero il discorso della sera prima, di ogni sera.
Sarebbe forse stato saggio insegnare all'Uomo la via per giungere lì da solo, quando
l'avesse desiderato, quando ne avesse avuto bisogno? Avrebbe compreso?
Di questo ne parlavano da sempre, da quando avevano memoria di Esistere, da quando
avevano scoperto incantati l'esistenza dell'Uomo.
Così fragile, inconsapevole, ma era anche una creatura eccezionale.
Si erano chiesti spesso chi l'avesse creato, nessuno di loro si ricordava di
averlo fatto, nessuno sapeva chi fosse il suo Creatore. A volte sorgeva in loro
il dubbio che l'uomo fosse lì da prima di loro, ma come sarebbe stato possibile?
Passò un tempo che non era tempo, dalla durata imprecisata. L'uomo che dormiva
al centro del loro cerchio stava ormai sorridendo con le ferite rimarginate.
Gli dei lo ricondussero allora al centro della sua Vita e lì lo lasciarono
mentre il sole iniziava a sorgere.
Tornarono dunque alle loro occupazioni. La sera successiva avrebbero ripreso la
loro conversazione.

aisha

Femminile Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 11.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Diogene il Dom Mar 29, 2009 9:17 pm

Questo racconto fa pensare ai racconti di certe culture sciamaniche, con un bell'alone di misterioso misticismo. Però non riesco bene a capire se il "cerchio" di cui si parla corrisponde anche ad un luogo reale, a qualcosa di reale o sia solo un simbolo per descrivere un concetto astratto... è il "cerchio magico" sciamanico in senso assoluto? o l'idea di una guarigione che l'uomo può trovare in se stesso?
avatar
Diogene

Maschile Numero di messaggi : 62
Data d'iscrizione : 19.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  aisha il Lun Mar 30, 2009 10:04 pm

Caro Diogene,
in realtà mi fai riflettere ora su queste implicazioni del racconto. L'ho scritto di getto, e solo nel mentre che lo scrivevo ho pensato a quale potesse essere il senso...un senso sicuramente parziale poichè come spesso capita nemmeno noi stessi sappiamo tutte le implicaziioni di ciò che diciamo, pensiamo e scriviamo...molto di ciò che trasmettiamo è inconscio.
L'unica cosa chiara mentre lo scrivevo, era il riferimento al potere ristoratore (non solo in senso fisico, ma soprattutto animico) che ha il sonno nel nostro quotidiano, un sonno, in cui per quanto mi è dato sapere (e non la prendo come verità assoluta, ma come qualcosa che IO "sento" vera) è il momento in cui meglio ci ricongiungiamo con il mondo spirituale. Volendo andare un po' più in là di quanto consapevolmente pensavo nello scrivere....questo "sonno" ci accompagna anche nella veglia, quando per esempio non pensiamo a dei problemi che ci toccano, ma li lasciamo sopiti nelle nostre profondità per poi trovare inaspettatamente le risposte ai nostri quesiti. In questi stati di "sonno" per me lavorano le forze spirituali, rappresentate nel racconto dagli dei che soccorrono amorevolmente l' "Uomo" ferito, ferito non solo fisicamente ovviamente.
Quanto al cerchio sciamanico, mi cogli decisamente impreparata. So veramente poco dello sciamanesimo, benchè me ne senta attratta e desideri prima o poi approfondire almeno un po' l'argomento.
Se hai piacere ha dirmi quanto sai del "cerchio sciamanico" potremmo scoprire insieme quale inconsapevole simbolo ho introdotto nel racconto.
Un caro saluto
Aisha

aisha

Femminile Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 11.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Diogene il Mar Mar 31, 2009 2:13 am

beh, ho pensato al cerchio sciamanico perchè so che nelle tradizioni sciamaniche al cerchio rituale sono attribuite virtù curative. Per esempio ecco un testo che ho trovato in internet:

un cerchio sciamanico è un incontro per celebrare eventi,
eventi naturali e non, (solstizi, eventi all'interno di una comunità),
un cerchio sciamanico è un incontro per la guarigione,
porta con se il potere di guarire ed aiutare le persone che prendono parte al cerchio,
con il potere del cerchio si possono aiutare e guarire anche persone distanti,
porta con se grandi e piccoli insegnamenti, per tutti,
un cerchio sciamanico ha lo scopo di guarire l'universo,
di riequilibrarne l'energia e di riportare l'armonia,
il coinvolgimento deve essere totale, tutti sono invitati
a liberare il proprio potere all'interno del cerchio e a dare il proprio contributo,
non esiste un leader all'interno del cerchio, ognuno può ispirare
una preghiera, un rituale, un viaggio, per se e per gli altri.
(da www.lampoblu.com)

Inoltre tu parli di divinità in cerchio, e non vorrei dire assurdità ma mi sembra di ricordare che anche in certi racconti di civiltà precolombiane gli dei
si riuniscono in cerchio a discutere...
avatar
Diogene

Maschile Numero di messaggi : 62
Data d'iscrizione : 19.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Diogene il Mar Mar 31, 2009 2:14 am

forse nel "popol vuh"??? scratch
avatar
Diogene

Maschile Numero di messaggi : 62
Data d'iscrizione : 19.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  aisha il Gio Apr 02, 2009 3:36 pm

Diogene ha scritto:
un cerchio sciamanico è un incontro per celebrare eventi,
eventi naturali e non, (solstizi, eventi all'interno di una comunità),
un cerchio sciamanico è un incontro per la guarigione,
porta con se il potere di guarire ed aiutare le persone che prendono parte al cerchio,
con il potere del cerchio si possono aiutare e guarire anche persone distanti,
porta con se grandi e piccoli insegnamenti, per tutti,
un cerchio sciamanico ha lo scopo di guarire l'universo,
di riequilibrarne l'energia e di riportare l'armonia,
il coinvolgimento deve essere totale, tutti sono invitati
a liberare il proprio potere all'interno del cerchio e a dare il proprio contributo,
non esiste un leader all'interno del cerchio, ognuno può ispirare
una preghiera, un rituale, un viaggio, per se e per gli altri.
(da www.lampoblu.com)

Davvero interessante questo brano da te riportato, trovo che ci siano molti elementi ricchi di spunti attraverso cui, a posteriori, posso leggere quanto ho scritto.
In effetti sono presenti in noi archetipi, di cui non necessariamente siamo consapevoli, che utilizziamo nella nostra vita per darne una lettura ed un'interpretazione "sensata" (cioè portatrice di senso). Il cerchio è indubbiamente uno di questi.
Tu hai riportato il bellissimo ed interesssante caso del cerchio sciamanico, ma sicuramente il cerchio curativo appartiene a moltissime tradizioni.
Sarebbe bello fare una ricerca a tal proposito.

aisha

Femminile Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 11.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La Danza dell'Io (poesia)

Messaggio  aisha il Gio Apr 16, 2009 10:59 pm

Torno a proporvi un mio scritto....in questo periodo sono in vena:

Una danza
dolce
accarezza
il cuore
e
lo Spirito
nel vago spazio
del mio Io
Movimento
preciso
e ritmico
scandisce
il fluire
della Presenza
in questi
tratti
d’aere
Sentimento
antico
muove
al nuovo
nel pensiero
sentito
di queste
note
Fluisco
E mi espando
fin’oltre
i confini
segnati
dal mio
passaggio

aisha

Femminile Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 11.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Sebastiano il Mer Apr 22, 2009 1:30 am

Bella. Leggendola si viene trasportati in questo "fluire": la poesia accompagna l'Io in questa danza dolce...

_________________

http://sebastianobrocchi.googlepages.com
avatar
Sebastiano
Admin

Maschile Numero di messaggi : 434
Età : 30
Data d'iscrizione : 07.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://sebastianobrocchi.googlepages.com

Tornare in alto Andare in basso

Arcano (poesia)

Messaggio  aisha il Ven Set 18, 2009 4:35 pm

Si arresta
imperturbabile
lo sguardo
fiero
e nero
nell’onda
che esplode
sulla soglia
dell’Anima.
Potenze
cosmiche
s’affrontano
nella Creazione.
Arcano
è il ponte
tra Materia
e Essenza.
“Rifletto”
la parola
che conduce
al Centro.
Tra le sponde
del Cosmo
il mio passo
divino
conduce
schiere
di Cherubini.

aisha

Femminile Numero di messaggi : 44
Data d'iscrizione : 11.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Voi... scrittori e poeti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum